Che differenza c’è tra un prestito a tasso fisso e uno a tasso variabile?

Ti risponde Banco di Sardegna

Il tasso variabile trae vantaggio dalle oscillazioni di mercato: è consigliabile sceglierlo se puoi sopportare un aumento della rata in caso di risalita del parametro di riferimento. Se scegli invece il tasso fisso, puoi avere rate costanti garantite e di importo sempre uguale.

Torna a tutte le domande frequenti

Contacts