INIZIATIVA SARDEGNA FRONTE COMUNE

INIZIATIVA SARDEGNA FRONTE COMUNE

Plafond di 75 milioni di euro per interventi di liquidità a favore di Famiglie, Liberi professionisti ed imprese

Il Banco di Sardegna ha attivato un plafond di 75 milioni di euro, quale misura straordinaria, denominata “SARDEGNA – FRONTE COMUNE” per sostenere le esigenze di liquidità delle Famiglie, dei Liberi Professionisti e delle Imprese.

Gli interventi sono stati pensati per far fronte alle possibili difficoltà che si potrebbero generare nei prossimi mesi, a causa della riduzione del volume d'affari o della instabilità dei posti di lavoro.

 

L’iniziativa è composta da specifici interventi differenziati per tipologia e dimensione della clientela:

  • Interventi a favore dei Piccoli Operatori Economici (POE);
  • Interventi a favore delle Piccole e Medie Imprese (PMI);
  • Interventi a favore delle Imprese di grandi dimensioni;
  • Interventi a favore del comparto Turistico-Ricettivo – PMI, Imprese di grandi dimensioni e tutte le attività aziendali collegate;
  • Interventi a favore delle Famiglie e dei Liberi Professionisti;

 

Tutti gli interventi descritti sono disponibili presso le filiali del Banco in Sardegna, previa richiesta di appuntamento tramite telefono o email ai recapiti presenti nella seguente pagina.

 

Per il dettaglio degli interventi rientranti nell'iniziativa “SARDEGNA – FRONTE COMUNE” si rimanda alle schede riassuntive consultabili cliccando sui seguenti Link assieme con le autocertificazioni.

 

Decreto Cura Italia e moratorie sui finanziamenti.

Decreto Cura Italia e moratorie sui finanziamenti.

Le misure per i Privati.

  • Fondo di solidarietà: valido per i mutui per l'acquisto della prima casa. I clienti che possiedono un mutuo per l’acquisto della prima casa possono richiedere la sospensione delle rate fino a 18 mesi. E’ necessario avere i requisiti e rientrare in una della causali  previste dal “Fondo di Solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa”. Il Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 ha temporaneamente abolito la presentazione dell’ISEE e dà la possibilità anche ai lavoratori autonomi e liberi professionisti di accedere al fondo. Questi ultimi dovranno compilare un’autocertificazione in cui dichiarano un calo del fatturato superiore al 33% in un qualsiasi trimestre del 2020 (rispetto all’ultimo trimestre del 2019) a seguito della chiusura o di altre restrizioni della propria attività per il COVID - 19.
  • Moratoria decisa dalla banca:  abbiamo deciso di estendere la sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020 anche per  i clienti intestatari di finanziamenti ipotecari o chirografari per l’acquisto di una casa o di un’altra tipologia di abitazione, che non possiedono i requisiti per l’accesso al Fondo di Solidarietà. Per richiedere la sospensione delle rate si deve ,presentare un’autocertificazione  in cui si dichiara di aver subito un danno diretto e indiretto (anche di carattere economico) e richiedere quindi la sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020. La moratoria si estende anche ai clienti che hanno richiesto un mutuo per la costruzione o ristrutturazione della prima casa o di altro immobile.

 

 

Misure per le Imprese.

  • Misure contenute nel decreto Cura Italia:  le microimprese, le piccole e medie imprese che autocertifichino di aver subito, in via temporanea, carenze di liquidità come conseguenza diretta del COVID-19 possono richiedere:
    • il mantenimento delle aperture di credito a revoca e dei prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, al 17 marzo 2020;
    • la proroga fino al 30 settembre 2020 dei prestiti non rateali con scadenza prevista prima del 20 settembre 2020
    • la sospensione delle rate dei finanziamenti o dei canoni di leasing fino al 30 settembre 2020 scegliendo tra la sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale.

  • Moratoria decisa dalla banca: abbiamo deciso di estendere, anche alle imprese escluse dal perimetro del decreto, la sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020. Le imprese potranno scegliere tra la sospensione della rata intera o della sola quota capitale. E’ richiesta un’autocertificazione in cui l’azienda dichiara di aver subito carenze di liquidità a causa del COVID - 19.

Come fare per accedere a queste misure.

Come fare per accedere a queste misure.

Per avere maggiori informazioni sulle misure, puoi contattare la tua filiale di riferimento.
Ti ricordiamo che, al momento, le nostre filiali ricevono solo su appuntamento e solo la mattina, puoi trovare qui gli orari, i giorni di apertura e i numeri di telefono.
Rimane a disposizione anche il nostro Servizio Clienti al numero 800 22 77 88.

Contacts

Hai bisogno di aiuto? Ecco come contattarci.

In considerazione dell'emergenza sanitaria, stiamo facendo il possibile per gestire tutte le richieste: i tempi di risposta potrebbero essere più lunghi del solito. Il numero verde è limitato ad alcune specifiche operazioni ascoltabili dal menù vocale

disclaimer Covid 19

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. La Banca si riserva il diritto di subordinare l’accesso al finanziamento ad una valutazione del merito creditizio. Offerta valida fino al 30/06/2020 salvo proroga o chiusura anticipata.

Le misure moratorie sono da ritenersi valide fino alla pubblicazione di nuovi decreti normativi che potrebbero modificarne l'applicazione.