Aggregatore Risorse

Brexit: ecco la guida ABI con le “domande e risposte”

Brexit: ecco la guida ABI con le “domande e risposte”

L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, prevista per la mezzanotte del 29 marzo 2019, è stata posticipata dal Consiglio Europeo al prossimo 12 aprile, a causa della perdurante incertezza determinata dalla mancata ratifica da parte del Parlamento britannico dell’accordo di recesso, necessario a regolare la fase transitoria immediatamente successiva alla Brexit e a porre le basi per i futuri rapporti tra UE e Regno Unito.

 

Di conseguenza, a meno che non intervengano evoluzioni ad oggi non prefigurabili, alla mezzanotte del 12 aprile 2019 il Regno Unito uscirà dall’Unione “senza accordo” divenendo un “paese terzo”. Tutta la legislazione primaria e secondaria dell’Unione Europea, dunque, cesserà di essere applicata al Regno Unito e le norme europee non troveranno più applicazione all’interno dei confini britannici.

 

Per i clienti delle banche è quindi importante sapere da subito tutto quello che serve per continuare ad operare in tranquillità e a fare investimenti, prelievi e pagamenti o a trasferire denaro nel Regno Unito.

 

In tale contesto l’ABI ha ritenuto di elaborare un’agile guida on-line “Prepararsi al recesso del Regno Unito dall’Unione Europea”, su alcuni dei principali aspetti che i clienti delle banche devono conoscere per prepararsi alla Brexit, con l’auspicio che questo strumento possa aumentare il grado di consapevolezza della clientela in ordine agli effetti della Brexit.

 

Attraverso una serie di “Domande & Risposte”, il vademecum fornisce informazioni utili in vista dell’uscita del Regno Unito dall’UE, che tengono conto delle disposizioni emanate al riguardo dalle Autorità di Vigilanza - Banca d’Italia e Consob - e delle indicazioni fornite dal Governo italiano con il cosiddetto DL Brexit.

 

SCARICA LA GUIDA